Archive | Strategia

RSS feed for this section

MACD SAMPLE: funziona?

MACD SAMPLE: funziona?

E’ ormai da di due anni che sto testando l’ expert advisor (consigliere esperto) su Meta Trader 4, MACD SAMPLE in reale, mentre ho effettuato test su dati storici dal 2005 ad oggi e mi sembra arrivato il momento di esprimere una mia opinione. Tutti i test da me effettuati sono stati svolti su eur/usd con time frame ad un’ora. Innanzitutto MACD vuol dire “Moving Average Convergence Divergence” detto volgarmente “Incrocio delle medie mobili” perch basa il suo principio sull’incrocio di due medie mobili (il usato e quello che utilizzo anch’io  quello a 12 e 26 periodi).

Dal grafico che ne deriva  molto semplice intuire che quando il segnale si incrocia nella parte inferiore  un forte segnale d’acquisto, mentre nella parte superiore  un segnale di vendita. Detto questo passiamo al consigliere esperto: inutile dire che la media mobile  sempre leggermente in ritardo, quindi il segnale non  mai precisissimo, per nella sua semplicit da una buona indicazione di trend. L’expert advisor in questione ha delle buone preimpostazioni che permettono una buona performance su tutti i periodi in trend.

A dire il vero, quando la valuta  in trend questo consigliere esperto diventa veramente formidabile, permettendo dei guadagni veramente impressionanti (zero operazioni in perdita) sfruttando in maniera quasi perfetta tutti i movimenti in short e long.

Trovata la panacea alla povertA  nel mondo? Ovvio che no, i dolori arrivano appena il segnale esce dal trend. Diciamo come esempio di proporzione che se nel trend il guadagno per ogni operazione  di 160 pip, appena esce dal trend si possono avere anche 500/700 pip di perdita a parit di impostazioni. La cosa positiva che non ho mai rilevato operazioni in perdita consecutive.

Con i criteri preimpostati da Metaquotes, l’azienda creatrice di Meta Trader, si sta tranquilli nei periodi a trend stabile. Il punto dolens  fuori da un trend.

Dobbiamo quindi trovare l’impostazione del consigliere esperto che permetta di limitare le perdite nei momenti no.

Infatti non ho ancora trovato delle impostazioni che permettano un guadagno in entrambe le fasi di mercato ma se si riesce a limitare le perdite il bilancio finale sarA  comunque positivo.

Su quali parametri dobbiamo quindi lavorare?

Le modifiche veloci le potete fare su:

Take Profit – ho visto che deve essere decisamente alto per permettere di guadagnare il possibile ma raggiungibile.

Lotti – mantenete sempre un buon rapporto di money management in base alla somma da voi versata, questo pu fare veramente la differenza (drawdown massimo da utilizzare 20%).

Trailing Stop – breve per limitare i rischi e permettervi di essere in guadagno dopo un breve movimento in positivo.

MACD Open Level – attualmente uso 0.0 ma si possono fare vari esperimenti.

MATrend Period – non variare, 26 il periodo migliore (a mio giudizio).

Per essere breve ed arrivare al sodo (guadagni) nel periodo in cui ho operato in reale ho guadagnato veramente tanto, con un investimento di a 2000,00 ho realizzato un guadagno netto di 3685 a (184%), il tutto sperimentando varie impostazioni.

É possibile utilizzare tale strategia con Topoption su https://www.brokertest.biz

Termini utili per comprendere il Forex Trading

Termini utili per comprendere il Forex Trading

Bid e Ask: il Forex trading si basa, in un certo senso, sulle regole che valgono anche per altri prodotti del campo finanziario. Il mercato ruota attorno ai concetti di ‘domanda’ (bid) e ‘offerta’ (ask).

Sono questi due indicatori a determinare gli andamenti del mercato in quanto la “domanda” rappresenta il prezzo pagato da un trader per acquistare la ‘base currency‘ (questa é la valuta indicata al primo posto nella coppia. Su USD/JPY la “valuta di base” é il Dollaro americano.

Lo Yen è invece, in questo caso, la “valuta contatore” o “valuta quotata“). Facendo questa operazione il trader non solo acquista ma cede, ad un prezzo determinato detto “offerta“, la “counter currency“.

Broker: si tratta di un semplice intermediario che si occupa di mettere in contatto due controparti. Il forex broker non si assume né la totalità né una parte del rischio relativo ad un investimento, il suo ruolo é di semplice mediatore della transazione.

Leverage o Leva finanziaria: con questo termine si indica sostanzialmente un moltiplicatore della somma investita come capitale dal trader. Anche il Leverage é determinato dal broker e, di solito, su mercato del Forex é molto più alto rispetto ad altri mercati.

Il Leverage permette di investire anche piccole somme riuscendo però ad avere un elevato potere d’acquisto e a movimentare capitali anche di molto superiori a quelli realmente investiti dal trader.

Liquidità: Forex è considerato il mercato più grande e più “liquido” al mondo. Questo, in sostanza, significa che tramite il Forex trading é molto facile trovare senza sforzi una controparte con la quale concludere delle transazioni essendo il mercato più grande che esiste al mondo. L’alta liquidità del mercato Forex permette di portare a termine operazioni in maniera praticamente istantanea.

Exchange rate o Tasso di cambio: é l’indicatore del prezzo di scambio relativo alle coppie di valute. É importantissimo nel Forex trading che si basa, appunto, sulla speculazione sui tassi di cambio, volta ad ottenere il maggiore profitto.

Pip: il Pip é il più piccolo movimento che può interessare una coppia di valute. Prendendo ad esempio la coppia EUR/USD possiamo dire che, se il prezzo salisse da 1.5468 a 1.5498, si riscontrerebbe un aumento di 30 pips. Al contrario, se il prezzo andasse da 1.5467 a 1.5447, si riscontrerebbe una perdita di  20 pips. Questo indicatore é fondamentale per il calcolo dei profitti o delle perdite.

Spread: il mercato Forex é noto per essere esente da tassazione e da commissioni imposte dai forex broker. Questo é reso possibile dalla presenza del cosiddetto “spread” che non é altro se non la differenza tra il prezzo del bid e il prezzo dell’ask. Gli spread sono determinati dal broker e sono la sua retribuzione per le operazioni concluse.

© 2015 Tutti i diritti riservati caleidossrl.it. È vietata la riproduzione di informazioni!